Counseling, cos'è e a cosa serve?

Counseling, cos'è e a cosa serve?

 

ll Counseling è uno dei modi di intervenire nelle relazioni di aiuto potenziando gli aspetti positivi più o meno evidenti nella relazione stessa.

È una competenza comunicativa, una risorsa utile per affrontare i problemi emozionali, sociali, di salute, culturali e lavoratlvi della persona. Permette l'acquisizione di capacità di ascolto per trattare situazioni di difficoltà non necessariamente di tipo patologico. È un'attività professionale che può essere svolta da Psicologi, in ambito educativo (scuole, centri di ascolto), sanitario (ospedali, ambulatori, gruppi di autoaiuto), aziendale (orientamento professionale, formazione).

Un soggetto con una solida preparazione in materia sarà in grado di gestire la propria intelligenza emotiva e la propria conoscenza nello specifico campo di counseling per aiutare il soggetto che ha richiesto l'aiuto a incrementare le proprie performance, la propria adattabilità, le proprie possibilità di successo nel campo indicato.Counseling

Chi è il Counselor?

ll Counselor è uno Psicologo che utilizza nei suoi interventi competenze specifiche. È una figura di facilitatore con capacità di gestione di situazioni conflittuali e di crisi, grazie a interventi adeguati di comunicazione. Tramite il suo specifico ruolo, aiuta il cliente a una corretta definizione del suo problema e, attraverso lo stimolo al cambiamento di prospettiva, favorisce la ricerca di possibili soluzioni. L'obiettivo finale è quello di offrire agli utenti I'opportunità di individuare essi stessi i percorsi migliori per condurre una vita più soddisfacente sia come individui che come membri di una società più ampia. Esaminiamo adesso i diversi ambiti nei quali viene applicata questa figura.

 

Counseling scolastico

La scuola, assieme alla famiglia, utilizzando linguaggi e modi differenti è un luogo privilegiato della formazione personale e sociale. È il luogo del conoscere e dell'apprendere, la sede dei processi educativi, ed il luogo formativo in cui crescere, arricchirsi, evolvere. Gli interventi di consulenza psicologica scolastica risultano particolarmente efflcaci per vari motivi: sono diretti a tutti i soggetti del processo educativo e di crescita (discenti, docenti, famiglie, istituzioni), attivano vissuti d'appartenenza che facilitano l'accesso all'aiuto, vengono percepiti come luogo di possibile risposta a problemi in un contesto che richiama l'idea di "normalità", consentono di connettere tra loro reti relazionali.

 

ll Counseling familiare

Una delle forme di counseling più diffusa è quella familiare collegata al ciclo della vita. La differenza dalla psicoterapia è semplice e basilare. Nel caso del Counseling non ci si occupa di problemi legati alla psicopatologia espressa da qualche membro, ma invece del disagio provocato dalla complessità del ciclo della vita. ll Counselor sarà così alle prese con uno dei diversi momenti di complessità: la fase del fidanzamento e dell'uscita di casa; la fase del "dopo il matrimonio" con la fine delle illusioni, la nascita dei figli; la crescita degli stessi e la fase centrale del matrimonio, l'invecchiamento dei genitori, la presenza della malattia, il proprio invecchiamento e i lutti. La famiglia viene portata a confrontarsi fra gli aspetti di normalità connessi al problema presentato e la costruzione di una storia personale in cui i limiti descritti all'inizio divengono motori propositivi per nuove possibilità.

 

ll Counseling lndividuale

ll Counseling su base singola ha l’intento di aiutare gli individui a comunicare con maggior efficacia i loro voleri e bisogni, attraverso l'espressione appropriata delle proprie emozioni. Risulta molto utile in generale nel complesso campo delle relazioni, nella fase centrale della vita, nella gestione della vita personale e nelle relazioni di lavoro. Alcune delle domande che rendono la vita difficile alle persone possono essere:

  • Mi sono reso conto che tendo a sabotare ogni nuova relazione quando questa comincia ad essere un po' troppo stretta
  • Il mio compagno/la mia compagna mi tratta in modo negativo, senza rispetto
  • Sono single e ho paura di rimanerlo per sempre così come ho paura di accompagnarmi
  • Le mie attuali relazioni mi annoiano
  • I miei bambini sono incontrollabili
  • Mi preoccupo di tutto
  • Urlo spesso ai miei figli e al mio compagno
  • Mi sembra sempre di andare a letto troppo tardi
  • Sono annoiato con il mio lavoro
  • Ho paura di cercare un nuovo lavoro

 

Questo Percorso che è fondamentalmente di empowerement del soggetto, della sua capacità interpretativa della realtà e della vita, dà il senso ed il valore del mestiere del Counselor come specifico, unico e di valore.

 

 Dott. Gabriele Calafiore - Psicologo presso Helios Medica 

 

Helios

Per informazioni ed appuntamento rivolgersi in segreteria.
Troverai tutti i recapiti nella pagina contatti del nostro sito.


Stampa   Email